Visita l'Appennino Bolognese
  • it
  • en
691s.l.m.

Zuccherino di Castiglione

Simbolo di una tradizione contadina e montanara,
semplice e umile, il dolce della festa.

Lo zuccherino di Castiglione è una variante del più conosciuto zuccherino montanaro.

La sua forma ricorda quella di un anello e, come i bolognesi decantano il tortellino come l’ombelico di Venere, a Castiglione dei Pepoli si decanta lo zuccherino come una fede nuziale. Lo zuccherino era infatti il dolce delle nozze: con gli zuccheri avvolti in un fagotto si usava andare ad annunciare il matrimonio della figlia. E alla fine del pranzo nuziale venivano fatti girare per i tavoli grandi panieri rivestiti da tovaglioli bianchi candidi pieni di zuccherini, in segno di abbondanza e prosperità. 

Altra usanza di antica tradizione era mettere una corona di zuccherini al collo dei bambini che ricevevano la prima comunione.

Per la produzione del zuccherino artigianale si utilizzano esclusivamente i seguenti ingredienti:

  • Semi di anice
  • Farina
  • Zucchero
  • Uova fresche da allevamento a terra o bio
  • Scorza di limone grattugiata
  • Burro fresco
  • Liquore all’anice
  • Agente lievitante chimico
  • Vaniglia

Dal 2016 lo Zuccherino Montanaro Castiglionese è diventato prodotto a marchio De.Co (Denominazione Comunale di origine).

 

  Scarica il disciplinare DeCo per lo zuccherino montanaro di Castiglione
> il De.Co dell’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese

Vuoi acquistare gli Zuccherini di Castiglione?

Contattaci e saremo lieti di aiutarti.